Ti potrebbe interessare

Guida alla scelta di un addolcitore d'acqua

Questa è una breve guida all'addolcimento dell'acqua. Raccomandiamo di fare un sopralluogo a casa prima di comprare un addolcitore d'acqua. Un addolcitore d'acqua a scambio ionico, a base di sale, affronta il problema del calcare eliminando i minerali nocivi dall'acqua prima che questa abbia la possibilità di raggiungere i rubinetti. Un addolcitore d'acqua è collegato all'impianto idrauliaco della casa, normalmente vicino alla rete in entrata, per garantire che tutte le parti della casa beneficino dell'acqua addolcita.

Come funziona un addolcitore d'acqua?

Un addolcitore di acqua a scambio ionico estrae gli ioni di calcio e magnesio (calcare) che si trovano nell'acqua dura per ioni di sodio innocui.

  • Quando l'acqua viene usata in casa, l'acqua dura passa attraverso un serbatoio di perle di resina, che estraggono gli ioni di durezza di calcio e magnesio.
  • Una volta che le perle di resina sono esaurite e incapaci di estrarre altri ioni di durezza, vengono rinfrescate da un processo noto come rigenerazione. Durante la rigenerazione, una soluzione salina viene creata e lavata attraverso le perle di resina, rimuovendo i depositi di calcare e rinfrescando le perle in modo che siano pronte per produrre altra acqua addolcita.

Il processo di addolcimento aggiunge una piccolissima quantità di sodio extra alla fornitura di acqua, che nella maggior parte dei casi è sicura da bere. Vedere Bere acqua addolcita.

Design dell'addolcitore d'acqua

Tutti gli addolcitori per acqua a scambio ionico funzionano sullo stesso principio di scambio. Tuttavia, non tutti gli addolcitori d'acqua sono uguali. La ricerca e lo sviluppo hanno notevolmente migliorato i sistemi nel corso degli anni, con i produttori che hanno migliorato su:

  • Durata e sicurezza dei materiali,
  • Meccanismo di controllo migliorato,
  • Garanzia di un flusso d'acqua uniforme all'interno del letto di resina,
  • Tempo di contatto ottimale con l'acqua per il processo di scambio, e;
  • L'efficacia e l'efficienza dei costi del processo di rigenerazione.

I moderni addolcitori d'acqua comprendono un serbatoio di perline di resina, un serbatoio di salamoia (dove viene immagazzinato il sale), e un controller per il funzionamento dell'addolcitore.

Metodi di controllo di un addolcitore d'acqua

Un controllore a tempo rigenera a intervalli di tempo (per esempio ogni 1 o 2 giorni). Il controllo a tempo è dispendioso perché l'addolcitore può rigenerare prima che la resina sia esaurita o se la resina è esaurita prima che la rigenerazione sia dovuta, sarà disponibile solo acqua dura.

Gli addolcitori d'acqua a volume controllato o misurato, misurano la quantità d'acqua che scorre attraverso l'addolcitore e rigenerano i grani di resina quando rilevano che sono esauriti.

Affinché un addolcitore d'acqua controllato da un contatore possa calcolare quando la resina è esaurita, deve conoscere la durezza dell'acqua e la quantità di acqua che è stata usata. Pertanto, un addolcitore impostato sull'esatta durezza dell'acqua sarà più efficiente di un addolcitore che utilizza un intervallo di durezza preimpostato.

Gli addolcitori elettrici sono il tipo di sistema più diffuso. Addolcitori elettronici - la tecnologia è usata per registrare il consumo d'acqua e controllare il processo di rigenerazione. Gli addolcitori non elettrici si basano sulla pressione dell'acqua per misurare l'uso dell'acqua e azionare le valvole.

Addolcitori a vasca singola o doppia (o addolcitori a blocchi di sale)

Le principali differenze tra i due tipi di addolcitori sono:

  • I serbatoi singoli offrono acqua addolcita su richiesta v i serbatoi gemelli offrono acqua addolcita 24 ore su 24, 7 giorni su 7
  • La tecnologia elettronica del serbatoio singolo migliora l'efficienza contro il serbatoio doppio non elettronico
  • Il serbatoio singolo ha un design più semplice, con meno componenti, contro il design complesso del serbatoio doppio
  • Serbatoio singolo per un flusso d'acqua omogeneo contro un serbatoio doppio che può fluttuare il flusso d'acqua durante la rigenerazione
  • Gli addolcitori a serbatoio singolo usano pastiglie o sale granulare, mentre quelli a doppio serbatoio sono progettati per usare sale in blocchi.

L'addolcitore a doppio serbatoio ha due serbatoi a bassa capacità di addolcimento, il che li rende compatti nel design, ma ne aumenta la complessità. I serbatoi gemelli sono meccanici e non offrono informazioni sulle prestazioni.

Addolcimento su richiesta v 24/7

Quando un addolcitore a serbatoio singolo rigenera, è disponibile solo acqua dura. D'altra parte, gli addolcitori a doppio serbatoio hanno due serbatoi di resina e uno va offline quando deve rigenerarsi, in modo che l'acqua dolce sia fornita 24/7.

Non usiamo l'acqua nelle nostre case 24 ore su 24, 7 giorni su 7, ma abbiamo bisogno della sicurezza che l'acqua addolcita sia disponibile su richiesta. Pertanto è necessario assicurarsi che l'addolcitore offra acqua dolce su richiesta. Questo significa che l'addolcitore a serbatoio singolo si rigenera quando l'acqua non viene utilizzata (normalmente le prime ore del mattino), e la sua tecnologia assicura che ci sia sempre molta capacità di addolcimento durante il giorno per le vostre esigenze, quindi acqua dolce sempre disponibile, ma senza la complessità di un addolcitore a doppio serbatoio.

La bassa capacità di addolcimento di un doppio serbatoio significa che l'addolcitore lavorerà di più e si rigenererà frequentemente. Un addolcitore a doppio serbatoio per una famiglia può essere costoso da gestire e le loro frequenti rigenerazioni possono disturbare il flusso dell'acqua e aumentare l'usura.

Sale in compresse o in blocchi

Il sale in compresse/granuli è disponibile in sacchi da 25kg o 10kg ed è facilmente reperibile in vari punti vendita. Il sale in blocchi è disponibile in sacchi da 8 kg, è limitato nella disponibilità e più costoso.

Trovare il giusto addolcitore d'acqua per la vostra casa

Prima di scegliere il vostro addolcitore d'acqua, chiedete sempre:

  • Se il design è adatto a garantire che l'acqua della casa sia completamente addolcita,
  • La capacità di addolcimento dell'acqua dell'addolcitore,
  • Quanto sale e quanta acqua vengono usati nella rigenerazione,
  • se è disponibile un servizio post-vendita,
  • Il prezzo (un addolcitore di buona qualità sarà più costoso, ma l'affidabilità e i minori costi di gestione li rendono un ottimo investimento a lungo termine rispetto ai sistemi più economici disponibili sul mercato).

Un addolcitore d'acqua ben progettato può durare ben oltre 10 anni. Infatti, è abbastanza comune trovare persone con addolcitori d'acqua di buona qualità che hanno più di 20 anni.

Quanto costa un addolcitore d'acqua?

Gli addolcitori d'acqua vanno da centinaia di sterline a più di mille sterline. Come la scelta di un'auto, tutti i sistemi promettono di portarvi da A a B, ma alcuni sono in grado di farlo in modo più affidabile ed efficiente di altri, con una tecnologia innovativa e un servizio post-vendita attento. La capacità di addolcimento e il tipo di sale usato dall'addolcitore determinano i costi di gestione.

Il costo costante è il sale e l'acqua usati nel processo di rigenerazione. Le tabelle di comparazione dell'uso del sale e dell'acqua non hanno senso senza conoscere la capacità di addolcimento. Diversi addolcitori di acqua useranno diverse quantità e tipi di sale per la rigenerazione. Il sale in compresse e granulare è disponibile in vari punti vendita, mentre il sale in blocchi ha meno fornitori ed è generalmente due volte più costoso.

Di quale dimensione dell'addolcitore d'acqua ho bisogno?

Molte persone pensano alla dimensione fisica dell'addolcitore, ma è la capacità di addolcimento dell'addolcitore (la quantità di acqua dolce creata tra le rigenerazioni) che determina veramente la sua idoneità per la casa.

Un addolcitore di piccole dimensioni in una casa che ha bisogno di alte portate non fornirà il tempo di contatto corretto per lo scambio ionico per lavorare efficacemente e la casa non avrà acqua adeguatamente addolcita.

Il volume di acqua dolce che può essere creato dipende dal volume di resina all'interno dell'addolcitore e dalla durezza dell'acqua nella vostra zona. I produttori affidabili mostreranno quanta acqua dolce può essere creata dal loro addolcitore, normalmente basato su una media inglese di 300 ppm di durezza dell'acqua.

Il vostro uso dell'acqua (una guida è di 160 litri per persona al giorno) più le dimensioni della vostra casa determineranno quale addolcitore è meglio per voi. Un addolcitore con una bassa capacità di addolcimento sarebbe adatto per 2-3 persone, ma una bassa capacità di addolcimento in una casa di 4 o più persone sarà costosa da gestire e poiché lavorerà più duramente aumenterà la sua usura e longevità.

Addolcitori d'acqua e flusso d'acqua in casa

Un'altra preoccupazione dei proprietari di casa è se il loro addolcitore d'acqua avrà un effetto dannoso sul flusso d'acqua della casa. Le portate elevate spesso non sono richieste nella maggior parte delle case. Nelle proprietà più grandi con sistemi di alimentazione diretta, le alte portate diventano una considerazione.

Se il vostro impianto idraulico è un sistema a gravità, cioè: l'acqua viene prelevata da un serbatoio, un addolcitore di buona qualità non avrà alcun effetto sul flusso d'acqua della vostra casa, poiché la pressione è legata all'altezza del vostro serbatoio d'acqua immagazzinato (testa di pressione).

Tuttavia, le mega-caldaie e le caldaie combinate sono sistemi ad alimentazione diretta che richiedono portate più elevate, poiché dipendono dalla pressione dell'acqua di rete in entrata. Queste portate più alte sono normalmente ottenute con tubature più grandi nella vostra casa. In caso di dubbio, chiedete al produttore dell'addolcitore d'acqua se l'addolcitore è adatto a un sistema ad alimentazione diretta.

Le case più grandi con tubature superiori a 22 mm richiedono un addolcitore specificamente progettato per tubature più grandi. Un addolcitore standard offerto con tubi più grandi non creerà il flusso d'acqua richiesto in una casa più grande e il processo di scambio ionico può essere compromesso perché non c'è abbastanza tempo di contatto con le perle di resina.

© 2021 primariesempre.org